The page you're viewing is for Italian (EMEA) region.

The page you're viewing is for Italian (EMEA) region.

Ti stai chiedendo chi trae maggiori benefici dalle funzionalità di Edge Computing dei data center odierni?

Spesso vedo i miei figli preadolescenti giocare alla loro X-Box e contemporaneamente guardare suggerimenti di gioco su YouTube sul tablet e parlare su face-time con gli amici con cui stanno giocando on-line . A questa età, contenuti e connettività sono già la norma che ci si aspetta.

Mentre continuiamo a consumare sempre più dati in maniera esponenziale con applicazioni come Netflix, YouTube, Google e Amazon e ci prepariamo all’emergere di veicoli autonomi, continua a crescere la necessità di trattare i dati in modo rapido e localizzato nella rete edge.

Enormi quantità di dati Edge Computing vengono consumati sui dispositivi mobili. Si prevede che il traffico su dispositivi mobili quadruplicherà entro il 2021, streaming video e gaming online che si quintuplicheranno.

La ‘Generazione C’ di YouTube sta guidando la crescita della rete edge a breve termine.

La Generazione C è composta all’80% di millennial, il pubblico principale di YouTube (ma non solo). “Gen C” è una mentalità che descrive le persone che hanno a cuore creazione, curation, connettività e comunità, e rappresenta una forza nuova e importante nella cultura dei consumatori. Michael Tobin OBE parla della Gen C nel suo libro Live, Love, Work, Prosper:“ la generazione C viene definita dal suo comportamento e non dall’età. Quando questa generazione non sta lavorando, facendo acquisti o transazioni bancarie online, si trova sui social media. La Gen C giudicherà la tua organizzazione dal suo sito e dalla sua presenza su Twitter, Facebook e Instagram.”

La Gen C è trendsetter, definisce i social network ed è sempre connessa. Quando cerca intrattenimento si rivolge a YouTube e Netflix: i video on demand sono incorporati nella loro comprensione del consumo dei contenuti trasmessi.

Social network, shopping online e connettività continua

Quasi 9/10 della Gen C hanno un profilo sui social media e 2/3 di essi lo aggiornano ogni giorno e caricano foto e video. La maggioranza usa i social network anche per ricevere approvazione sulle decisioni di acquisto, culminando in un’influenza pari a 500 miliardi di dollari di spesa solo negli Stati Uniti. Quando si tratta di connettività, il 90% della Gen C dorme con lo smartphone accanto.

La nuova direzione e il volume dei dati di Edge Computing

Oggi, dall’80 al 90% dei dati vanno dalla rete edge al consumatore; i dati rispondono alle richieste di consumo. Presto questa dinamica cambierà, con l’incontro di dati e cose. Ne risulterà una divisione più equilibrata, al 50/50, di upload/download: non solo i consumatori, ma anche le cose (AI, IOT, aerei, treni, automobili, biciclette, persone etc.) invieranno quantità di dati da identificare e filtrare/controllare per agire immediatamente dentro i data center edge . Come richiesto, un supserset di questi dati verrà inviato più a monte nei data center core al fine di effettuare processi di analisi e convalida più complessi. .

Un’evoluzione della rete edge sarà cruciale da diverse prospettive e dev’essere progettata e costruita per supportare ciò che Vertiv ha identificato come i –quattro archetipi di dati edge– uso intensivo di dati, latenza umana intensiva, latenza da M2M intensiva e life critical.

Cos’è la rete edge?

Negli ultimi anni, l’“edge computing” è diventata una delle tendenze più discusse nel settore IT. Grand Valley Research prevede un tasso di crescita annuo composto dell’Edge Computing del 41% tra il 2018 e il 2025. Quasi tutti i settori riconoscono le limitazioni nel supporto di utenti e tecnologie emergenti tramite infrastrutture IT centralizzate (il core) e stanno avvicinando archiviazione e computing a utenti e dispositivi. Questo spostamento sta diventando necessario a causa della sempre maggior connettività di dispositivi e persone e degli enormi volumi di dati che generano e consumano.

Con l’emergere della rete edge, diventerà di importanza fondamentale spostare la nostra attenzione sui reali consumatori dell’edge computing . Avremo bisogno di concentrarci sui consumatori dei dati che l’edge è stato creato per fornire, e non solo sulle organizzazioni che costruiscono la rete edge. I ‘vincitori’ dell’edge saranno coloro che eccellono al livello di esperienza del cliente (CX, customer experience).

Come qualsiasi cosa prodotta, l’infrastruttura IT edge richiede una catena di approvvigionamento con numerose parti coinvolte per fornire il prodotto finale. Con la rete edge, dati e vantaggi personali / vantaggi aziendali / scambi finanziari permettono di avere un prodotto finale. Tuttavia, la catena di approvvigionamento è lunga e include tutti, dalle società energetiche che alimentano l’edge, alle società che costruiscono fisicamente i data center edge , alle organizzazioni che forniscono i componenti richiesti per rendere possibile l’Edge Computing.

Quindi, mentre continuiamo a costruire per sostenere queste esigenze, come si evolve l’infrastruttura IT edge per sostenere le esigenze future?

I requisiti per l’infrastruttura IT edge futura vanno ben oltre il consumo. La rete edge di oggi offre un mezzo di consumo e condivisione dei dati, mentre la rete edge di domani dovrà offrire molto di più in termini di generazione di dati, decision making, convalida e dati analitici complessi poiché iniziamo a caricare tanti dati nella rete edge quanti ne consumiamo.

Sarà necessario costruire l’infrastruttura IT edge per supportare i tipi di transazioni di dati che avvengono tenendo comunque in considerazione il profilo geografico del trasferimento di dati. I requisiti Edge Computing saranno diversi per le implementazioni globali e regionali. La tua rete edge è adatta per un ambiente retail, per telecomunicazioni o per un’implementazione di tipo campus?

La capacità di fornire data center edge a bassa latenza, resilienti e ridondanti necessari per supportare l’esperienza del cliente sarà fondamentale per il successo. Avere il giusto partner con un’organizzazione globale dedicata sul campo che si occupa dei tuoi requisiti di Edge Computing è fondamentale.

Cosa ci aspetta in futuro?

Oggi, i miei figli usano l’edge molto più di me e consumano grandi quantità di dati, e andando avanti negli anni dell’adolescenza sono certa che creeranno ancora più dati con il loro uso di social media. Non vedo l’ora di assistere a questi sviluppi e mi chiedo se la mia impronta di dati raggiungerà o supererà mai la loro… Probabilmente no.

Articoli correlati

Login dei partner

Lingua & Ubicazione